Vento forte sull’isola…

allertameteo-e1521315828637

Raffiche a 80 chilometri l’ora. Così si è svegliata la popolazione isolana in un sabato che preannuncia allerta vento. Le pinete del comune d’Ischia rimarranno chiuse per precauzine. I collegamenti vanno a singhiozzo, non preoccupa il mare mosso, il vento arriva da nord, sono le raffiche forti a destare preoccupazione. Si consiglia ad anziani e bambini di  non uscire di casa, solo se è strettamente necessario. Il vento persisterà per tutta la mattinata, per poi diminuire nel tardo pomeriggio.

Strepitoso successo del circo Togni a Fondobosso…

12105787_919525621418486_8276835980485941625_n

Alla faccia dei pseudo animalisti e di chi li segue, il circo a Fondobosso è un successo. Tutti gli spettacoli sono pieni e il pubblico si diverte un mondo. Era nata sotto i peggiori auspici l’avventura ischitana di Vinicio Togni ma quando la classe e la professionalità primeggiano non ce ne per nessuno.

Bollo auto: 11 soluzioni a problemi quotidiani…

AICOM

Marco Laraspata – Dalla prescrizione alla decadenza, dal fermo amministrativo al pignoramento: tutte le conseguenze per chi non paga la tassa automobilisticaQuando si parla di pagamento del bollo auto si affacciano spesso numerosi dubbi dettati, il più delle volte, da false convinzioni, luoghi comuni, prassi regionali differenti e fake news. Una cosa è certa: il bollo auto è una delle imposte più evase dai contribuenti comuni (per gli imprenditori è l’Iva). E non c’è da meravigliarsi se si considera che le violazioni in materia automobilistica iniziano già dall’assicurazione obbligatoria: gli ultimi dati parlano di ben 5 milioni di auto prive di polizza sulla responsabilità civile.

I Magnanimo ingegneri.

51882905_521158388407230_7510700939347492864_n

Con Antonio sono al completo, la famiglia Magnianimo in quel di Forio vanta un record, tutti laureati in Ingegneria. Antonio ha anche preso quella in elettronica, conseguita a Napoli il 4 dicembre scorso. Antonio Magnanimo ora lavora a Monaco presso il Manc Plank .Fondato a Gottinga da Otto Hahn nel 1948succedendo alla Società Kaiser Wilhelm fondata nel 1911, prende il nome in onore dello scienziato tedesco Max Planck, morto un anno prima e con il logo ufficiale che riporta l’effigie di Minervadea romana della saggezza. La società ha assunto dunque fama mondiale nel campo della ricerca scientifica e tecnologica e includendo anche il suo diretto predecessore, la Società vanta più premi Nobel di qualsiasi altra istituzione mondiale.

Stasera alle 21, debutta il circo Togni

IMG_20190215_203357

Vinicio Canestrelli Togni il re degli addomesticatori di tigri e leoni debutta questa sera a Fondo Bosso con il proprio circo. Un’istituzione il circo Togni, presente fin dall’unificazione d’Italia. Partecipa regolarmente ogni anno al grande circo di Montecarlo del Principato di Monaco.

Ischitani alle Canarie …

FB_IMG_1549890373325

È diventata ormai una priorità. La vacanza alle Canarie per gli ischitani è da non perdere, Il mese piu’ bello, per soggiornare alle isole di fronte al Marocco, è Febbraio. Il carnevale la fa da padrona con eventi e feste per strada. Sui social sono più di 50 gli isolani che postano tutti i giorni foto e video della loro vacanza Canarina.

Un Trippacchiello sul podio….

IMG_20190211_140157

E’  arrivato secondo solo davanti a Carmine Di Massa ma Cristian Migliaccio ha dimostrato di avere la stoffa per montare in sella ad una motocicletta. Domenica scorsa si è tenuta la gara di motocross sulla spiaggia della Chiaia di Forio. Migliaccio si è allenato tutti i giorni per questo evento dimostrando di avere doti e qualità. Figlio di Salvatore uno dei fratelli trippacchiello, Cristian fin da bambino ha mostrato di amare la motocicletta da cross. Con questo podio forse avrà capito quale sarà il suo futuro e la strada da percorrere. In bocca a lupo Christian.

Cosa succede se non pago l’imposta sui rifiuti?

marco laraspata

Marco Laraspata – La Tari, ossia l’imposta sui rifiuti, è una tassa comunale che viene riscossa mediante l’agente della riscossione locale e che cade in prescrizione dopo solo cinque anni.Il fatto che a riscuoterla non sia l’Agenzia delle Entrate ma il Comune non fa della Tari una imposta di serie B: l’omesso versamento resta sempre punito come un’evasione fiscale, con tutte le conseguenze – sotto il profilo sanzionatorio – previste dalla legge per le altre tasse. Chi dimentica di pagare la Tari e se ne accorge dopo qualche mese può sempre avvalersi del ravvedimento operoso che consente di ottenere una riduzione delle sanzioni adempiendo in ritardo purché, nel frattempo, non sia già intervenuto un accertamento.

ULTIMORA ONLINE
Questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità.
Norme sulla privacy