Bravi i ragazzi delle pinete e delle spiagge libere…

IMG_7231

Un encomio va di diritto a questi giovani lavoratori che si affacciano per la prima volta nel mondo del lavoro. Il comune d’Ischia ne ha assunti una trentina ,per soli 3 mesi, con i fondi della regione. Le pinete sono pulite, altrettanto le spiagge. La sveglia suona presto alle 6 del mattino. Fino alle 10.30, si danno da fare per mantenere in ordine le proprietà del comune. Una volta erano i pinetini, inventati dal grande Enzo Mazzella, a prendersi cura delle 4 pinete. Plausi e ringraziamenti da parte dei turisti e di chi ha potuto constatare che prevenire è meglio che curare. Assumeteli a tempo indeterminato!

Ritorno al futuro…

EPSON DSC picture

Ci aveva visto lungo, il buon Agostino. L’ingegnere De Siano 20 anni fa girava per l’isola con una macchina apannelli solari. Tutti lo davano per pazzo, ma oggi si è preso la rivincita. A casa sua sono 30 anni che l’Enel non fornisce piu’ energia. Un precursore dei tempi che ha dato uno scacco matto a chi lo ridicolizzava. Con il gas alle stelle, il carburante impazzito, il buon Agostino fa “spallucce”. E le stelle stanno a guardare.

Weekend super controllato dalla polizia…

FOTO-PRINCIPALE

Lo scorso weekend gli agenti del Commissariato di Ischia, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle aree interessate dalla “movida” nel Comune di Ischia e Forio.Nel corso dell’attività sono state identificate 674 persone, controllati 279 veicoli, di cui uno sottoposto a sequestro amministrativo, e contestate 30 violazioni del Codice della Strada per guida senza casco protettivo, utilizzo di telefono cellulare durante la guida, mancata copertura assicurativa, mancata revisione periodica.

De Siano in bilico…

10383906_10203884757098307_5402084681455777602_n

L’ex coordinatore campano di Forza Italia, naviga in acque agitatissime. In forte discussione la ricandidatura al Senato. Martusciello si prende la rivincita e taglia i viveri ai forzisti “Cesariani”. Berlusconi ha dato la pistola carica e gli avventori l’hanno subito usata. Domenico dopo la delusione della sconfitta a sindaco di Lacco, incassa un’altra “mazzata”, si fa per dire.

Crolla la Cas(s)a del Mezzogiorno…

IMG-20220822-WA0004

All’improvviso un grosso boato scuote il sonno degli abitanti delle Cappella a Ischia. Ha ceduto il solaio di una struttura adiacente ai serbatoi di raccolta dell’acqua. Il fabbricato in oggetto, dopo anni di contenzioso è stato definitivamente assegnato alla Cassa del Mezzogiorno. L’altra sera è crollato il tetto. Anni di incuria hanno dato il risultato inaspettato. Ora che un ente pubblico è diventato proprietario si dovrebbe mettere in sicurezza e ripristinare lo stato dei luoghi. Una segnalazione che giriamo ai nostri politici!

Assessore per il decoro Buono…

IMG-20220818-WA0000

La colonnina per il recupero dell’olio usato era ormai in fase di autodistruzione. Oggi nel parcheggio in via L.do Mazzella c’è una nuova struttura che ,grazie all’intervento dell’assessore Antonio Buono, sostituirà quella in disuso. La Projeco ha subito provveduto ad installare una nuova colonnina per recuperare gli oli esausti. Ricordiamo agli utenti che solo l’olio di cucina potra essere indrodotto nella struttura, l’olio motore è tutt’altra cosa. L’assessore è una persona che non ama impoltrirsi e conosce bene le problematiche del territorio. E’ l’occhio vigile del decoro urbano, spesso e volentieri lasciato ad un crudele destino.

Ferragosto in sicurezza con la Polizia ..

IMG_20220815_104206

Quindici poliziotti, due moto d’acqua e un elicottero, uno schieramento che non si era mai visto sul lido di Ischia. Sono gli uomini del commissario Ciro Re,che ha preso il toro per le corna per un Ferragosto tranquillo. Controlli a tappeto. Si fanno strada tra gli ombrelloni gli uomini in divisa e chiedono i documenti. Le moto d’acqua controllano lo specchio di mare supportati dall’elicottero. L’esperienza di Re sta portando i risultati aspettati. E siamo solo all’inizio.

La guerra santa…

P2030410

In questo “marasma” che sta vivendo la chiesa isolana, ne perde di credibilita’ la figura del prete,quello vero. Il conflitto interno che la nostra diocesi sta vivendo. nasce dal passato. Il vero despota, si chiama Agostino Iovene, prete d’aspetto ma guerriero nell’anima. Ha sempre cercato lo scontro con tutti, anche se aveva torto. Il comando delle operazione lo ha sempre avuto lui. Di religiosita’, se ne vista sempre poca. Un prete che ama il denaro, che ha costruito il suo piccolo impero con la carita’ cristiana. E anche oggi, quando l’eta’ gli ha permesso di andare in pensione, è sempre al centro dell’attenzione. “Don Agostì ma chi tu fafa’”.

ULTIMORA ONLINE
Questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità.
Norme sulla privacy