Beccati gli scostumati…

39021241_10212800418387392_5262043100397699072_n

Finalmente l’amministrazione comunale guidata da Enzo Ferrandino ha dato battaglia agli sporcaccioni. Le telecamere installate sul territorio hanno ripreso villeggianti e residenti che non rispettano l’orario di conferimento dei rifiuti. Partiranno multe salate.

.

Ugo c’è…

38723935_1399716503497264_6617636187488124928_n

In compagnia della bellissima moglie Hidegard, gusta succulenti cozze ai Giardini Eden. Ugo Germani c’è. Il pioniere del turismo isolano si gode il sole d’agosto nel suo regno. Un forte costruito con sudore e lavoro. Inespugnabile ma allo stesso tempo preda di turisti, vip e capi di stato. Ne avrebbe cose da raccontare, Ugo. Episodi, estati emblematiche, anni che hanno segnato il corso della storia. Ugo è lì, a scrutare il mare a gustare ottimo cibo, circondato dall’affetto dei suoi familiari. La legenda è viva più che mai!

La sveltina in curva…

sesso

Ha fatto il giro del web e non solo. I pochi secondi del video scandalo hanno rabbrividido e scaturito una serie di commenti su facebook. C’è chi dice bravi e chi censura. Nella notte tra venerdì e sabato due giovani sono stati immortalati fuori la pasticceria Angelina Baker a Casamicciola in atti osceni in luogo pubblico.Lui da dietro la possiede,  nel tentativo, chissà se riuscito,  di penetrarla. Ormai l’indecenza ha raggiunto limiti esagerati. E’ vero che il caldo può dare alla testa ma la passione e la foga è tutt’altra cosa. La curiosità di tutti è sapere chi fossero i due inquisiti. Ischitani o villegianti? Rimarrà il dubbio ma no lo scandalo!

Sant’Alessandro salta la sfilata…

sfilata-s.alessandro

Non si farà la storica sfilata in costumi d’epoca. Non ci sono i fondi. Una delle più belle manifestazioni dell’anno viene snobbata da chi dovrebbe tutelare gli eventi della stagione turistica. Va bene Sant’Anna, ok al global e al film festival ma Sant’Alessandro non può essere ignorata. Gli sforzi di Andrea Impagliazzo e del dottore Napoleone quest’anno non sono serivti a nulla.

Ecco il nuovo cda d’Ischia Ambiente…

download

Presidente  avv. Massimo Stilla, figlio di Teodoro il costruttore, quota Bambniell. Membro cda Elena Fortuna, quota Ottorino Mattera. Membro cda, Rino Pilato, quota Sciarappa. Si cambia area. Innovazione e proficuità le priorità della nuova gestione. La mano del gruppo Sciarappa c’è sempre, anche se con meno influenza, con il sindacalista Pilato. Entra nel consiglio l’avvocato Elena Fortuna, figlia del compianto Generale dell’arma.

Metti una Leonessa nel “Giotto”…

37421699_2040729349290807_3032453430183460864_n

Gaetano, Elena e la fondazione, un binomio per salvare precocemente vite umane. Accade all’Ospedale Rizzoli, dove in collaborazione con i dottori Sfera e Capuano, Elena Leonessa, tramite la fondazione Salvatore Leonessa, dona la mammografia del futuro. Si chiama Giotto e costa 100 mila euro. Un progetto partorito da Gaetano Di Meglio e messo in pratica da Elena. Un gesto nel ricordo di Lina Leonessa e della fondazione Salvatore Leonessa. A breve entrerà a regime, diagnosticando precocemente tumori alla mammella. Grande gesto.

Cambio al vertice in Ischiambiente… Sciarappa sempre presente!

dipendenti ischia ambiente

Morto un papa, se ne fa un altro. Non sarà così per la partecipata “monnezzara”. A breve ci sarà l’atteso cambio al vertice. Il gruppo degli Sciarappas rimane in piedi, non al vertice ma sicuramente in consiglio d’amministrazione. Le new entry: Bambiniell e Ottorino Mattera, saranno i partners per continuare a gestire la partecipata. La presidenza sarà a carico di Antonio Mazzella che nominerà,  un presidente della terra ferma? Ischia Ambiente è un’azienda sana. Soprattutto in questo periodo tutti i lavoratori stanno dimostrando di essere professionali e disponibile nelle mille emergenze quotidiane.

Addio ad Antonio Vinciguerra…

FB_IMG_1531801272087

Non l’ha vinta la guerra , eppure, quel cognome faceva sperare in una vittoria.Antonio Vinciguerra ex dirigente della polizia di Ischia e morto ieri.Non è riuscito a sconfiggere il male del secolo.Una brava e perbene persona.Numero 2 della Digos in Campania.Antonio non era presuntuoso ne autoritario con i propri sottoposti.Per lui essere un dirigente di polizia significava stare vicino alla gente e proteggere i piu’ deboli.Il miglior commissario di polizia che Ischia abbia mai avuto, dopo Furno’.Alla famiglia Vinciguerra è al corpo di Polizia di Stato le condoglianze di Ultimoraonline.

ULTIMORA ONLINE
Questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità.
Norme sulla privacy