La prima intervista di De Luise da consigliere…

Michele D’antonio è il primo ad intervistare il neo consigliere De Luise, dopo che il Tar ha accolto il ricorso. Ecco le prime parole del consigliere…

Salvatore Lauro sempre più imprenditore del futuro…

22491964_924368161053334_5209342102785715146_n

Nasce  Social Point 4.0, il centro multiservizi in piazza Trieste e Trento. La nuova creatura di Salvatore Lauro,  rende il mercato dell’imprenditoria al passo con la tecnologia e al servizio dei cittadini. Il Centro Servizi Integrati ACLI include i servizi di Patronato quale istituto che esercita funzioni di assistenza e di tutela in favore dei lavoratori, dei pensionati e di tutti i cittadini presenti sul territorio, ed i servizi Caf, quali centri di assistenza fiscale.

Intrigo a Ischia, giovedì 11 gennaio a Forio…

carlo-e-ischia

Luigi Castaldi – Si susseguono gli eventi al Museo Civico del Torrione di Forio. Giovedì 11 gennaio, alle 17.00, infatti, la sala mostre ospiterà la presentazione di uno dei best seller della giornalista Piera Carlomagno, dall’accattivante titolo: Intrigo a Ischia. Un seducente romanzo che ci trasporta dall’isola verde ai vicoli del ventre di Napoli per indagare su un duplice omicidio, quello di Mina, detta la Sultana, vedova Scotto de Falco e proprietaria dell’Hotel Makadi, appartenente a una delle famiglie più influenti e ricche di Ischia e il “femminiello” Patrizia, transessuale, trovata morta nella stanza degli specchi, in un bordello di Napoli. Un giallo che è una festa dei sensi: la luce dell’estate del Sud, il respiro cupo della «città sotto la città», i profumi e le voci del mondo inquieto delle donne.

Brillano le Stelle gastronomiche sul corso…

IMG_20180105_201349

Un successo senza precedenti. Una folla immensa si è immersa nella strada principale del comune. Il cibo e la  cucina stellata l’hanno fatta da padrona. Ai fornelli improvvisati :Nino Di Costanzo, chef bistellato di Danì Maison e nome di spessore internazionale, Pasquale Palamaro, di stanza all’Indaco dell’Albergo della Regina Isabella, Giovanni De Vivo, executive chef del Mosaico, al Terme Manzi, Crescenzo Scotti, del Flauto di Pan a Villa Cimbrone, Ravello. Con loro, altri tredici chef di alto profilo, tra i quali :Emmanuel Di Liddo, nuovo executive chef del Negombo,

Roberto e Ludovica, tornano a casa…

267348_droga_gory

“Sta tornando a casa!!! (Assa fà a Maronna)”. Con questo post pubblicato sulla pagina facebook di Sandro Florenzo, si chiude una triste vicenda che ha visto come protagonisti due figli d’Ischia. Ludovica e Roberto tornano a casa da personelibere per chiudere il 2017 nelle rispettive famiglie.

L’ultimo aperitivo del 2017 targato Ecstasy…

IMG-20171229-WA0002

Questa sera si chiude l’anno degli aperitivi. L’Ecstasy dei fratelli Bondavalli vincono sicuramente il primo premio. Inventiva, cucina gourmet e innovazione l’hanno fatta da padrone. Lo Chef, Marco Del Sorbo, vincitore del premio Food innovation 2.o, presenterà stasera “Il Saor incontra l’isola”, tonno leggermente affumicato, cipolla all’aspretto di agrumi e crema all’arancia. Start ore 21.00

Hanno “ucciso” l’uomo Cannavacciuolo ragno…

May 14, 2016 - Turin, Italy - The popular italian chef Antonino Cannavacciulo, hosts to the 29th Turin International Book Fair  to present his book entitled ''Il piatto forte è l'emozione. 50 ricette dal Sud al Nord' (Credit Image: © Massimiliano Ferraro/Pacific Press via ZUMA Wire)

Multa e denuncia per la moglie di Antonino e il direttore del Bistrot di Torino.  Si è voluto colpire il personaggio? Il gigante buono. Ma! Non credo che uno chef di quella caratura si perdeva in alimenti congelati non specificati sul menù. Quando poi in altri Ristoranti si cucina con alimenti scaduti. Antonino è un duro. Non si arrenderà così facilmente, ache se ha dichiarato che gli viene voglia di andarsene. Caro Antonino, questa è la vita. Passione, amore e delusioni. La cucina è amore, passione ma le delusioni passano, il resto rimane. Avanti così gigante buono. Ti hanno colpito ma non affondato…

Hanno ammazzato Nerone…

WhatsApp-Image-2017-12-22-at-13.02.18-990x557

Bastardi, figli di puttana, avete investito un cane e non lo avete nemmeno soccorso, lasciato morire sul ciglio della strada. Nerone era un dolcissimo e bravissimo cane che se ne stava per i “cazzi” suoi. Stiamo diventando un paese cattivo e menefreghista.

ULTIMORA ONLINE
Questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità.
Norme sulla privacy