Slama e la colomba della solidarietà…

90515597_523237175292752_4400311921669046272_n

La colomba della solidarietà per far fronte all’emergenza della Sanità sull’isola d’Ischia.*Stiamo attraversando un momento critico, insieme. Ognuno, per ciò che è possibile, è chiamato a fare la propria parte. Le difficoltà, il sacrificio di tutti sono le difficoltà e il sacrificio di ognuno.Medici, infermieri, personale sanitario, tutti sono chiamati quotidianamente in prima linea. Assistono i nostri cari, coloro che purtroppo in questo momento hanno maggiori necessità di cura a causa della diffusione del virus. Spesso, però, le risorse che hanno a disposizione sono limitate.

Corona virus: farmaco anti artrite anche al Rizzoli…

download

C’è la buona notizia per l’isola. L’Aifa, l’agenzia italiana per il farmaco ha dato l’ok per la sperimentazione all’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno. Il Tocilizumab, dal nome impronunciabile,  è un farmaco già pronto, era usato contro l’artrite reumatoide e per il trattamento collaterale dell’immunoterapia anti-cancro.

Babbo, andrà tutto bene…

31944151_10213538974202348_8513097343606718464_n

Auguri, ovunque tu sia. Oggi è la festa del papà, tu la festeggerai da lassù ed io da qua giù, chiuso in casa. Qui sulla terra stiamo vivendo un periodo burrascosco a tratti terrificante. Un virus si è impossessato dell’umanità e sta tentando di riportare ordine nel mondo. Io lo chiamo l’antibiotico della terra. Infatti da quando tutti sono in quarantena l’aria è più pulita. Le giornate limpide. Il silenzio regna sovrano. Questa situazione prima o poi doveva verificarsi. Andavamo troppo in fretta, stavamo bruciando la nostra vita. Ce la faremo, ne sono sicuro ma solo il tempo darà la sua risposta definitiva. Avevamo perso il contatto con la famiglia. Internet e cellulari avevano creato un muro di gomma nelle famiglie. Ora che siamo costretti a vivere 24 su 24 tutti insieme, forse recupereremo i veri valori degli affetti. Andrà tutto bene Babbo, un giorno ci ritroveremo tutti insieme a festeggiare, chissà, la vita eterna.

La fede al tempo della pandemia…

video-messaggio-papa-francesco-638x425

Cesare Baronio – “Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me!” ( Mc. 7,1-16 ) Queste parole di Gesù rivolte agli uditori del Suo tempo, molti oggi le ignorano e si aggrappano a una fede formale, fatta di atti esteriori ( feste o manifestazioni religiose o vita parrocchiale ) che in molti sono prive di contenuto Sacramentale e di una testimonianza autentica della parola di Dio e dei comandamenti. La caducità della vita terrena, messa alla prova da situazioni come questa che stiamo vivendo, dovrebbe spingerci ad interrogarci ogni giorno sul se viviamo da Cristiani.

Corona virus sbarca ad Ischia…

130120367-6a3143bf-5964-4144-80bd-8907f120f0cf

Quello che nessun isolano voleva succedesse è accaduto: Covid-19 è in circolazione anche ad Ischia. Tre casi positivi, due giovani e un settantenne. Barano e Forio i comuni colpiti. Il settantenne è ricoverato al Rizzoli, intubato con un quadro clinico molto serio. I due giovani sono a casa in quarantena. Particolare il caso della giovane foriana che di rientro dalla Romania ha chiesto per giorni il tampone ma nessuno gli ha dato retta. Finalmente grazie all’intervento del padre, uomo in divisa, gli è stato fatto il test ed è risultata positiva.

L’Ecomerid sanifica il comune d’Ischia…

ecomerid

Affidarsi a professionisti del settore è quello che ha fatto il comune d’Ischia. L’altra sera le strade del comune sono state disinfettate dalla ditta Ecomerid, 30 anni di esperienza nel settore. Una società nata con l’ingegno del compianto Raffaele Andreozzi. Oggi il figlio Toti porta avanti il progetto nato tre decenni fa. Non è un settore facile. Molti hanno provato ad assumersi l’onere ma nessuno ci è riuscito. Ecomerid è unica nel suo genere. Non solo ad Ischia, anche in terraferma la società opera per soddisfare i clienti del continente. In questi giorni di emergenza corona virus, la società ha eseguito più di 20 interventi per sanificare l’intera isola.

Covid-19 arriva a Ischia…

coronavirus

Quello che non avremo mai voluto accadesse, purtroppo è realtà. Un giovane baranese di 28 anni è risultato positivo al corona virus. Di rientro da un viaggio nelle Filippine ha accusato i sintomi dell’influenza. C’è chi dice che il ragazzo sia stato da subito in quarantena e chi giura di averlo visto addirittura allenarsi.

E’ morto Domenico Savio…

savio

Senza tanti giri di parole, la realtà è questa. E’ salito in cielo un combattente che ha sempre creduto nella giustizia ed ha sempre aiutato i più deboli. Una persona per bene. Uno che credeva nei suoi ideali. Battaglie e guerre sociali per lui erano all’ordine del giorno. Era il capo di un partito se pur vecchio, storico. La politica è una scelta, Domenico l’aveva fatta e mantenuta fino agli ultmi giorni della sua vita. Non oso pensare cosa combineranno in cielo i due Domenico e mio padre Davide. Si Salvi chi può! All’amico Gennaro e alla famiglia Savio le condoglianze mie e della redazione di Ultimora online.

ULTIMORA ONLINE
Questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità.
Norme sulla privacy