“SCHIAVI” d’agosto e l’ispettorato del lavoro “LATITANTE”

m5s_ischia_schiavi_agosto_lavoro

Come ogni anno puntualmente ad Agosto i lavoratori stagionali sull’isola d’Ischia perdono anche quegli ultimi scampoli di “favori” concessi gentilmente dal datore di lavoro come il giorno di riposo settimanale.

Non bastano infatti le oltre 10 ore di lavoro giornaliere e le paghe da fame. Ad Agosto (e in particolare poi le ultime due settimane del mese) sull’isola è più facile che nevichi che trovare un’attività operante nel settore del turismo (Hotel, Ristorante, Parco Termale)

Il Consigliere comunale del PCIML difende coi denti gli interessi della collettività

Domenico Savio intervistato davanti al cancello di San Montano

Gennaro Savio – Continua incessante la battaglia politica e di civiltà sociale del Consigliere comunale di Forio Domenico Savio contro l’odioso cancello collocato negli anni scorsi lungo la stradina demaniale che porta alla spiaggia di San Montano a Lacco Ameno e dove l’unica parte di arenile pubblico rimasta, appartiene al Comune d Forio.

Chi controlla il controllore

602420_10151816234406151_422811092_n

La foto è palese. Anche le forze predisposto al controllo violano la legge. Una famiglia sul motorino in tre, tutti con il casco ma una di loro è una vigilessa. Probabilmente accompagnata dal marito e la figlia sul posto di lavoro. L’immagine ha fatto il giro del web è divide le opinioni. Licenziatela il grido dei cibernautici. Cose dell’altro mondo, no cose solo dell’Italia.Anche se in alcuni quartieri di Napoli il casco è un optional, il resto della nazione si è ben adeguata alla nuova regola stradale. Questi episodi sporadici fanno solo male ad un paese che ha voglia di crescere in tutti i sensi.

Buonopane in festa

243px-Enzo_Gragnaniello

Dopo il successo del primo appuntamento nella baia dei Maronti, che ha visto in scena il concerto di Cristina Balestriere, gli “AMICI DI BUONOPANE” sono lieti di invitarvi alla seconda edizione del “PIZZA FESTIVAL”. Mercoledì 21 Agosto nella suggestiva piazza San Giovanni Battista in Buonopane: ENZO GRAGNANIELLO IN CONCERTO. Ore 19:00 seminario della Pizza napoletana. Ore 21:30 esibizione de “La Piccola ‘Ndrezzata”. Ore 22:00 riconoscimento al Regista Leonardo Di Costanzo. Ore 22:30 Enzo Gragnaniello in concerto.VIETATO MANCARE! Servizio navetta gratuito.

Differenziata il fallimento d’Ischia Ambiente?

chiesa di san pietro invasa dai rifiuti

Riportiamo il lamentoso post di un iscritto di facebook: “La raccolta porta a porta è un fallimento sotto gli occhi di tutti. Ma quando cavolo si cambia questo sistema ridicolo. Gente che butta di tutto, mentre turisti e non si godono la passeggiate al profumo di percolato”. E’ vero. Non è oro tutto quello che luccica. Si potrebbe fare molto di più. Intanto ritornare a distribuire i sacchetti per la differenziata. Monitorare ed educare la popolazione a non gettare i rifiuti fuori orario. Uno spettacolo indecoroso vederre sui marciapiedi alle dieci di sera, i sacchetti della spazzatura.

Forio ore 11 omaggio a Giovanni Maltese

maltese

Giornata inaugurale del centenario di Giovanni Maltese: alle 11,00 presso il Cimitero comunale di Forio omaggio alla tomba del Maestro e della moglie F.J. Fayrer. Alle 21,00 nel centro storico e poi nello slargo di Via Torrione incontro con lo storico Nino d’Ambra, lettura di poesie a cura della maestra Rosa Genovino e apertura della mostra.

TripAdvisor e i commenti fasulli

aereo-air-mauritius

Vi siete mai chiesti se tutti  i commenti, positivi o negativi, che TripAdvisor pubblica sono veritieri? Chiunque può scrivere una recensione di un albergo dove non  è mai stato.Addirittura lo stresso proprietario potrebbe scrivere commenti positivi sul suo albergo. Un gruppo di albergatori del nord ha deciso di porre fine a questo metodo poco democratico.

Andreotti e Cossiga uccisero Moro

moro-300x225

Ferdinando Imposimato torna a parlare del caso del rapimento e dell’uccisione di Aldo Moro e lo fa puntando il dito contro quelli che allora erano i vertici dello stato e della Democrazia Cristiana: Giulio Andreotti e Francesco Cossiga.L’ex giudice istruttore della vicenda dice: “L’uccisione di Moro è avvenuta per mano delle Brigate Rosse, ma anche e soprattutto per il volere di Giulio Andreotti, Francesco Cossiga e del sottosegretario Nicola Lettieri”. Poi ha aggiunto: “Se non mi fossero stati nascosti alcuni documenti li avrei incriminati per concorso in associazione per il fatto.

ULTIMORA ONLINE
Questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità.
Norme sulla privacy