Ecco i salvatori delle pinete…

1626359202990

I venti ragazzi della cooperativa con progetto regionale si stanno dando da fare. Impiegati nelle pinete del comune d’Ischia e sulle spiagge, lavorano sodo per curare il comune. Coordinati dall’ottima Lucia Oliva, tutti i giorni ripuliscono i viali e il sotto bosco delle pinete comunali.

Sorgeto off-limits…

FB_IMG_1625918011726

La solita ignoranza degli amministratori isolani. Dopo mesi di chiusura totale per il covid proprio nel mese di luglio bisognava fare lavori di manutenzione? Questo è il turismo che ci meritiamo. I turisti hanno trovato un bel cartello che impediva l’accesso alla baia di sorgeto. Questa è mancanza di programmazione. Speriamo che i lavori durino poco.

Foto da il dispari

Muore nel campo di calcio….

SAVE_20210708_065645

Il giovane quarantenne che ha perso la vita ieri sera nel campo di calcio del Testaccio di Barano d’Ischia era conosciutissimo sull’isola. Un infarto fulminante gli ha stroncato la vita. Figlio della nota lavanderia a Campagnano, il Trani è arrivato dalla Germania in età adolescente per poi stabilirsi definitivamente sull’isola. Una notizia che ha sconvolto la popolazione isolana. Inutili gli interventi anche da parte di un medico.

Lutto Boniperti, il cordoglio di Andrea Impagliazzo…

IMG-20210701-WA0015

Il 4 luglio avrebbe compiuto 93 anni, Giampiero Boniperti, si è spento a Torino il 18 giugno scorso. Oltre ad essere stato un giocatore della Juve, è rimasto nei cuori dei tifosi bianco neri come il Presidente buono. Grande conscitore di calcio, dal pensiero veloce. Il sabato prima della partita saliva a Villar Perosa per pranzare con i calciatori e sapeva come caricarli. Tirava fuori le cifre dei premi per quell’incontro. “Forza, che questa partita vale tot” diceva, perché all’epoca i premi erano il sessanta per cento della retribuzione, lo stipendio solo il quaranta.

Caro Enzo…29.06.90 -29.06.21

facebook_1624948920686_6815529757831557520

Da quando non ci sei piu’ sono cambiate molte cose, in peggio. I tuoi discepoli non hanno saputo raccogliere la tua eredità. Mi dispiace per loro, per carità,  sono delle brave persone ma la politica è un’altra cosa. Tu la incarnavi molto bene, sapientemente e con grande spirito di intraprentenza Hai  dato tanto  ai tuoi concittadini. Un giorno, io avevo 10 anni, mi dicesti: “uaglio’ ma tu rinta a vit che vuo’ fa?”.

E’ morto Mizar…

snap

Sono ricaduto nello sconforto. Mi è morto un secondo padre. Giovan Giuseppe era come Babbo, un idealista e amante sviscerale dell’isola. Innovatore, guardava avanti, cercava di modernizzarlo, questo scoglio. Ogni giorno si scontrava con la malagestio di un territorio unico nel suo genere. Il mare lo ha sempre cavalcato, come faceva con le sue idee. Quando c’incontravamo,  i nostri discorsi collimavano perfettamente e  si chiudevano con il ricordo di mio padre. Se n è andato così, in punta di piedi, sena fare rumore. Un altro tassello della nostra isola sale in paradiso. Non oso immaginare cosa combineranno lassu’, lui, mio padre ed Enzo. A Chiara, Luca,  FrancescoMonica e Edith le sentitissime condoglianze personali e della redazione di Ultimora online.

M.d’A.

Il gatto scivola sul velluto…

mde

Cara Ivana, questa volta i tuoi graffi non hanno prodotto alcun segno. Ecco cosa scrive sul suo blog di me:”Tuttavia, da un lato il sindaco controlla una parte del personale affinché faccia il proprio dovere, mentre dall’altro premia altri dipendenti che, casualmente, ruotano intorno alla cerchia di qualche consigliere comunale.Ed invero, corre voce che (dietro ispirazione della Sciarappa?) finalmente il dipendente Marco D’Ambra sia stato premiato. Mentre da qualche mese lo stesso era ritornato a lavoratore guidando il mezzo della raccolta oraria, adesso, udite udite, dovrà aprire le pinete, e, forse, neanche chiuderle come era una volta.Ci si chiede, inoltre, se per l’apertura dei cancelli delle pinete ci vogliono circa 20 minuti di tempo, per le restanti sei ore di lavoro, cosa farà? Andrà nei pressi della montagna del Tribunale? Vedremo.”

I vincitori del premio Ischia…

Davide Colaccino_d1

Mario Viola e Davide Colaccino sono i vincitori del Premio Comunicatore, la sezione dedicata ai protagonisti della comunicazione istituzionale, aziendale e sociale della quarantaduesima edizione del Premio Ischia Internazionale di Giornalismo.Lo ha deciso la giuria del Premio Comunicatore presieduta da Gerardo Capozza (segretario Generale ACI) e composta da Leonardo Bartoletti (amministratore di Headline s.r.l.), Antonella Dragotto (direttore – consulente comunicazione, media e relazioni esterne IVASS e portavoce del Ministro per l’Economia), Tiziana Flaviani (responsabile della Funzione Comunicazione del Gruppo Acea), Ludovico Fois (responsabile Relazioni Esterne ed Affari Istituzionali ACI), Carlo Gambalonga (giornalista), Massimiliano Paolucci (direttore Relazioni Esterne, Affari Istituzionali e Sostenibilità di Terna), Stefano Porro (direttore Relazioni Esterne e Affari Istituzionali di Atlantia s.p.a.), Valeria Speroni Cardi (head of Corporate Press & Media Relations di Menarini Group), Luciano Tancredi (direttore Public Affairs e Communications di Finso – Gruppo Fincantieri) e Fernando Vacarini (responsabile Media Relations, Corporate Reputation and Digital PR di Corporate Unipol) riunitasi la scorsa settimana a Roma.Mario Viola è

ULTIMORA ONLINE
Questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità.
Norme sulla privacy