Una chiesa nella confusione piu’ totale…


IMG_20220629_154358_141

Cesare Baronio – Con il vescovo vestito di bianco abbiamo visto ormai di tutto! Una Chiesa in uscita che ha smarrito la via della verità e dove la confusione regna sovrana. Una Chiesa prona all’agenda mondialista dove la torre di Babele è l’unico obiettivo; sostituire Dio mettendo l’uomo al Suo posto. Siamo giunti all’idolatria della paciamama, celebrata come la nuova Eva. Sinodi celebrati a iosa per dire che la dottrina deve cedere il posto alla pastorale della situazione; vedasi di fatto divorzio cattolico e comunione ai divorziati risposati, nozze gay e preti e vescovi che fanno auting. La riforma della Curia Romana che ha partorito un topolino, dove attualmente nessuno è competente di niente e tutti sono come Tantalo sospesi e che ha prodotto solo altra confusione. Di fronte a tutto questo una domanda sorge spontanea:”  io cosa posso fare?”Non basta dire io sono un credente, ma bisogna chiedersi in cosa sono credente.Sono credente in Cristo vincitore del peccato e della morte? Allora anch’io devo combattere il peccato e vincere la morte!Ma come faccio a riconoscere il peccato?Garanti di questo riconoscimento sono la sacra scrittura e la tradizione bimillenaria della Chiesa.Dunque chi vuole portarmi ad abbandonare la dottrina di sempre, volendo giustificare come Lutero tutto con la misericordia, è un ingannatore e non è legittimato ad essere ascoltato. Diceva Sant’Agostino: ” quel Dio che ti ha creato senza di te, non può salvarti senza di te “. È chiaro che alla chiamata d’amore di Dio, si rende necessaria la risposta d’amore dell’uomo.Ma con Bergoglio non funziona così!Lui insegna che tutti si salvano a prescindere dal peccato e questo è un modo diabolico per allontanare l’uomo dalla conversione. Chi ha un po’ di familiarità con la Sacra Scrittura sa bene che Dio chiama l’uomo a conversione e questa è anche la missione della Chiesa. Perché se già siamo salvi, a che servono la chiesa e i sacramenti?Cristo è venuto a chiamare l’uomo peccatore a conversione. Stiamo vivendo i tempi dell’inganno di cui parla la Beata Anna Katharina Emmerik “Vedo che la Chiesa viene minata in maniera così astuta che rimangono a mala pena un centinaio di sacerdoti che non siano stati ingannati. Tutti lavorano alla distruzione, persino il clero. Si avvicina una grande devastazione. Vidi una quantità di ecclesiastici colpiti da scomunica e non sembravano preoccuparsene…E ancora essi sono scomunicati quando prendono parte a certi affari,entrano in associazioni e aderiscono a opinioni su cui pesa l’anatema. Io vedo questi uomini circondati da una nebbia come fosse un muro di separazione.Si capisce così quanto Dio tiene conto dei decreti, degli ordini e degli atti di difesa del capo della Chiesa e li mantiene in vigore anche quando gli uomini non si preoccupano di trasgredirli e se ne ridono.Non so come stanotte giunsi a Roma,mi trovai vicino alla chiesa di S. Maria Maggiore e vidi colà molta gente povera e devota piena di paura e preoccupazione a causa del ritiro del Papa.Per questo motivo c’era inquietudine e la gente si era recata a supplicare la Madre di Dio…Vidi allora apparire la Madre di Dio, la quale mi disse che il pericolo sarebbe aumentato e perciò la gente dovrebbe pregare ferventemente in modo devoto… e pregare in special modo affinché la chiesa delle tenebre ricada di nuovo nell’abisso”.Dunque molti sono ingannati dalla chiesa delle tenebre, da un clero che sempre più abbandona gli insegnamenti di sempre per dare voce all’agenda mondialista dove gli obiettivi sono denatalità, aborto, diritti LGBT, cambiamento climatico, naturalismo, cambiare i connotati alla famiglia con nuovi orientamenti, vedasi coppie di fatto e coppie gay ecc.. .Per una società più a misura d’uomo, dove Dio è messo fuori, la chiesa modernista sta cancellando i principi non negoziabili.”Poi vidi che tutto ciò che riguardava il protestantesimo stava prendendo gradualmente il sopravvento e la religione cattolica stava precipitando in una completa decadenza.La maggior parte dei sacerdoti erano attratti dalle dottrine seducenti ma false di giovani insegnanti,e tutti loro contribuivano all’opera di distruzione.In quei giorni, la Fede cadrà molto in basso,e sarà preservata solo in alcuni posti, in poche case e in poche famiglie che Dio ha protetto dai disastri e dalle guerre.Vidi il seguito di questa contraffazione della Chiesa.La vidi accrescersie vidi ERETICI di tutte le condizioni venire a Roma.Vidi aumentare la tiepidezza del clero locale e vidi che si produsse un grande oscuramento”.Questo disastro annunciato ha trovato nel vescovo vestito dì bianco profetizzato a Fatima il suo punto di forza. Bergoglio ha avviato processi mettendo in moto l’auto distruzione della fede cattolica, ma Dio ha altri progetti (profezia di Fatima), in primis quello di smascherare i nemici di Cristo e ridare alla Chiesa cattolica nuova forza per un’autentica testimonianza.In Vaticano le voci si rincorrono su un conclave non lontano e anche Bergoglio sa di avere poco tempo per pilotare l’elezione di un successore degno di lui.Attendiamo i prossimi sviluppi!

ULTIMORA ONLINE
Questo sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità.
Norme sulla privacy